Bisceglie, 28 AGOSTO 2020 – Entra nel vivo la manifestazione letteraria Libri nel Borgo Antico, in programma a Bisceglie fino a domenica. Tanti gli appuntamenti che hanno caratterizzato la seconda giornata della rassegna, giunta alla sua undicesima edizione.

Nomi di eccellenza del panorama nazionale quelli ospitati a largo Castello, uno dei quattro luoghi selezionati nel suggestivo borgo antico di Bisceglie per ospitare le conversazioni. Ad aprire la serata il candidato alla Presidenza della Regione Puglia Michele Emiliano, per il secondo di una serie di appuntamenti che, nei quattro giorni della rassegna, vedrà protagonisti gli aspiranti governatori. A seguire, Luciana Delle Donne (progetto Made in Carcere) e Cosimo Zanna, segretario generale della Fondazione Vincenzo Casillo, hanno parlato di lavoro e impresa, nell’incontro dal titolo “L’impresa che abbraccia. Esperienze di inclusione sociale in terra di Puglia”. Antonio Padellaro ha raccontato “La strage ed il miracolo. 23 gennaio 1994 stadio Olimpico”, quindi Alessandra Ghisleri, con “La Repubblica dei sondaggi”. In chiusura, Gianluigi Nuzzi ha spiegato il suo “Giudizio universale. La battaglia finale di Papa Francesco per salvare la Chiesa dal fallimento”.

Diverse le conversazioni nella seconda serata della manifestazione, snodate, oltre che in largo Castello, tra Piazza tre santi, palazzo Ammazzalorsa e via Nazario Sauro. Non è mancato “Borgo dei piccoli”, spazio della rassegna dedicato ai lettori più giovani, che ha visto protagonisti, per il suo secondo appuntamento, Lucia Suriano ed Enzo Abascià, con “I giorni della meraviglia”.

Cresce intanto l’attesa per la terza serata della kermesse, che vedrà protagonisti, in largo Castello, grandi nomi del parterre nazionale. Aprirà la serata Ivan Scalfarotto, seguito da Pietro Del Soldà e Marcello Veneziani.  Dopo Stefania Auci, toccherà a Daniele Mencarelli. In chiusura, Federico Moccia racconterà “Semplicemente amami”.

Le circa 110 presentazioni della manifestazione si svolgono nel pieno rispetto delle disposizioni anti-Covid: prima di accedere alle piazze di presentazione, sarà necessario registrarsi presso gli appositi banchi d’ingresso. Anche per le conversazioni di largo Castello, per coloro che non fossero riusciti a prenotarsi, si potrà accedere dopo le 19:30, occupando i posti eventualmente lasciati liberi.