Si è tenuta domenica 6 marzo, presso la libreria “Abbraccio alla Vita” di Bisceglie, la premiazione del concorso Librinvetrina”, che si è svolto nel corso della dodicesima edizione del festival “Libri nel Borgo Antico”.

All’iniziativa organizzata da Associazione Borgo Antico, Abbraccio alla Vita e Confcommercio Bisceglie hanno partecipato diversi commercianti della città, che avevano il compito di allestire le loro vetrine con libri e altri oggetti che richiamassero l’attività della lettura. I vincitori, che erano stati già svelati nel corso dell’ultima giornata della kermesse letteraria, sono stati L’Aquilone (primo posto), Arte nel Tempo (secondo posto) e Anna Vischi (terzo posto).

«Le attività commerciali vincitrici hanno deciso di donare in beneficienza i buoni spesa Confcommercio in palio, per una somma complessiva di 300 euro, al centro Villa Giulia, la struttura diurna socioeducativa per minori attiva da molti anni in città», spiega Sergio Silvestris, Presidente di Associazione Borgo Antico. «Un gesto di solidarietà e altruismo che ci riempie il cuore di gioia e che è ancora più significativo alla luce delle difficoltà che il commercio sta affrontando in questo periodo».

«Siamo stati molto colpiti dal gesto di altruismo dei commercianti», aggiunge Massimo Valente, titolare della libreria Abbraccio alla Vita. «Il concorso “Librinvetrina”, giunto alla sua terza edizione, nasce dall’idea di promuovere la lettura attraverso forme non convenzionali e di dare visibilità alle attività della città grazie ad un palcoscenico importante come quello di Libri nel Borgo Antico».

«L’iniziativa “Librinvetrina” negli anni è servita a coinvolgere le attività commerciali di tutte le aree della città e non solo del centro storico. Abbiamo attività commerciali di altissima qualità sparse sull’intero territorio cittadino ed è giusto che tutte possano essere valorizzate e promosse con uguale impegno», spiega Leo Carriera, Presidente di Confcommercio Bisceglie. «Libri nel Borgo Antico, in questo senso, è un’occasione importante, essendo attrattiva per molti appassionati che da tutta la Puglia arrivano a Bisceglie nei giorni della rassegna, trascorrendo del tempo da noi e quindi, naturalmente, creando un ritorno commerciale».